Carta dei servizi per l’infanzia: è equa e conveniente

«Il ritardo con cui il Comune di Latina si accinge all’assegnazione a una cooperativa sociale dell’asilo nido di Via Gran Sasso avrà ripercussioni sui bambini, e sui bambini non sono ammesse speculazioni».
carta dei servizi,nicoletta zuliani,infanzia,feedback,asili nido
Lancia un allarme preoccupante la consigliera comunale del Partito democratico Nicoletta Zuliani nel giorno in cui presso le strutture sono iniziati i colloqui per le ammissioni dei bambini negli asili nido e in Via Gran Sasso non si sa chi dovrà accogliere le famiglie e i bambini.

«Ci chiediamo inoltre chi e con quali criteri ha deciso che proprio la Giostra doveva essere esternalizzato – sottolinea la consigliera comunale -, mentre in altre strutture i locali sono angusti e disagevoli, al Gionchetto c’erano spazi sufficienti per ogni esigenza del bambino».
«Quello che manca al Comune di Latina è la volontà di lavorare per migliorare e carta dei servizi,nicoletta zuliani,infanzia,feedback,asili nidomonitorare la qualità del servizio erogatoafferma la Zuliani – la  commissione europea in uno studio ha affermato che per ridurre le disuguaglianze sociali e culturali (che sono alla base di devianze e delinquenza) bisogna intervenire nei primissimi anni di vita del bambino con una qualità altissima».

Da un’analisi costi/benefici, è dimostrato che più l’età alla quale queste misure sono proposte è avanzata, più diminuiscono i benefici economici degli investimenti.
«È più efficace e più equo investire dell’istruzione molto presto. Non solo perché l’educazione preprimaria facilita l’apprendimento successivo, ma anche perché moltissimi dati indicano che l’istruzione, in particolare quella destinata ai bambini svantaggiati, può produrre importanti risultati socio-economici».

carta dei servizi,nicoletta zuliani,infanzia,feedback,asili nidoDa qui la proposta di una Carta dei servizi per l’infanzia «in cui i genitori – spiega la consigliera del Pd – diventino cittadini protagonisti della qualità del servizio e contribuiscano in prima persona».
Una Carta dei servizi in cui sia possibile per chi usufruisce dei servizi dare feedback e consigli con i quali l’amministrazione può migliorare o proseguire sulla strada intrapresa.

 

Carta dei servizi per l’infanzia: è equa e convenienteultima modifica: 2012-09-04T17:42:00+02:00da nicoletta.z
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Carta dei servizi per l’infanzia: è equa e conveniente

  1. Mi sorprende molto che il coinvolgimento dei genitori sia considerata una innovazione, visto che per tanti anni io stessa ho gestito gli Asili Nido comunali in collaborazione stretta con i Comitati di Gestione, peraltro previsti tassativamente dalla legge. E’ anche vero che da quando ho deciso di lasciare il Servizio molte delle procedure in atto sono state via via disattese o, chiossà perché ma forse lo immagino, annullate. Oggi ben venga il loro ripristino con la speranza che chi lo propone sia meno osteggiata di quanto è accaduto a me! Auguro sinceramente buona fortuna e buon lavoro.

    • M.Narciso grazie di questo commento che mi da modo di dire che i Comitati di Gestione, come anche gli altri strumenti di partecipazione democratica alla vita della scuola nei livelli superiori, è andato via via perdendo consistenza anche per la mancanza di fondi che tolgono una parte importante alla funzione del comitato di gestione.
      Ora dobbiamo ripristinare la partecipazione dei genitori per GARANTIRCI la qualità di un servizio che, essendo affidato ad un terzo attore che risponde e vince un bando, necessita ancor più di monitoraggio e controllo.
      Mi spenderò per questo.

Lascia un commento