NATALE 2012: TEMPO DI SCELTE

natale crisi.jpgÈ un Natale un po’ particolare questo del 2012.
Sono giorni di scelte importanti.
Il Paese sta decidendo sulle composizioni dei raggruppamenti che si proporranno ai cittadini per la guida dell’Italia.governo.jpg
Singoli politici hanno davanti la scelta se ricandidarsi o no. Cittadini scelgono a chi dare la propria firma per la richiesta di candidature. Ci saranno le Primarie del Partito Democratico il 30 dicembre. 
bollette.jpgMolti devono scegliere se pagare una bolletta o non pagarla

Tempo di scelte.

Anch’io ho dovuto fare una scelta che la mia condizione di cittadina impegnata in politica mi ha posto: essere o meno disponibile per la candidatura alla Regione.

Credo che tutte le scelte abbiano in sé una profonda frattura che la decisione in qualche modo sana.bivio.jpeg

Due blocchi si distinguono: cosa voglio e cosa è bene. Talvolta coincidono, ma non sempre.

Sono la rappresentazione del modo di intendere la vita: faccio quello che più mi piace, quello che mi va, quello che sento, oppure faccio quello che serve per un bene più grande.
In fondo è ciò che distingue le scelte fatte per il bene di un  SINGOLO o per il bene di una COLLETTIVITÀ.

Credo che un’Amministrazione, un partito, un Governo debbano agire in primis per il BENE della COLLETTIVITÀ. Abbiamo imparato, come cittadini, a distinguere il bene del singolo e il bene collettivo e le scelte operate che avevano a cuore il bene collettivo.

Chi lavora per il bene di sé o di qualche singolo promette benefici IMMEDIATI, e godibili subito, ma poi sa che deve  intervenire continuamente come per un orologio da due soldi: si rompe continuamente e non regge  al tempo.

Chi lavora per il BENE COMUNE fa scelte che portano benefici fruibili solo a medio e lungo termine perché sono frutto di una visione che orienta e che progetta.

Chi lavora per il BENE COMUNE non fa le cose con la fretta: le pondera e soprattutto non sceglie mai cose SCONTATE. Le scelte che hanno fatto la piccola e la grande storia dell’uomo sono quelle che immediatamente non vengono capite.

Vi siete mai chiesti il perché?

Perché avevano in sé una VISIONE chiara del BENE COMUNE e come secondo ingrediente avevano il CORAGGIO.

Un invito ed un augurio ai partiti e alle amministrazioni ad operare scelte coraggiose, frutto, però, di uno sguardo lungo, dove tutti possano riconoscere che il BENE COMUNE è il motore e il fine di ogni pensiero, di ogni azione, di ogni scelta.

Un Buon Natale 2012 a tutti.

presepe.jpg

NATALE 2012: TEMPO DI SCELTEultima modifica: 2012-12-22T09:56:14+01:00da nicoletta.z
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “NATALE 2012: TEMPO DI SCELTE

  1. Cara Nicoletta condivido pienamente questo tuo pensiero. Spesso (se non sempre) il bene “per la collettività” o comunque il bene che va al di là di fini puramente egoistici richiede coraggio perché i risultati non sono immediati, perché occorre mediare capire studiare soffrire aspettare perdere….perché si deve lavorare “insieme” e non da soli (sarebbe molto più facile!) e metterci la faccia rischiando.
    Ti auguro di avere sempre il coraggio di rischiare per il bene di Latina insieme a tutti quelli che hanno voglia, non solo a parole, di lavorare per un futuro migliore. Donatella

  2. Grazie Nicoletta di aprire la tua mente ed il tuo modo di essere verso di noi ”cittadini”. In altri mondi questo modo di essere e’ ”la naturale essenza della vita” e nel tuo e nel nostro caso e’ un modo di essere ”civile” ma per tanti altri e’ inteso come un modo di essere fuori dalle norme ed e’ per loro quasi incomprensibile -se non addirittura sospetto- il tuo linguaggio. La tua candidatura per le Regionali te le avevo gia’ espresse a suo tempo. Il sacrificio tuo e della tua famiglia e’ un valore sicuramente immenso e da considerare assolutamente ma e’ altrettanto da valutare il motivo di tante persone che hanno creduto e credono in te e credono nel cammino che hai intrapreso partecipando alle Comunali di Latina dando decine di esempi di civile convivenza politica per il bene comune. Io ho bisogno di esempi e sopravvivo grazie ad essi e tu mi dai l’occasione di credere che il tuo, il nostro mondo civile ed il senso del bene comune esista – anche in una democrazia fagocitata da altri obiettivi. Buon Natale a te e a tutti ed alla tua decisione finale (se non gia’ presa) Sergio

  3. Carissima Nicoletta,
    ricambio gli auguri, estesi a tutti di famiglia, di un sereno ANNO NUOVO.
    Mi fa piacere che hai dato la tua disponibilità per la candidatura regionale. Certo è un impegno che ti coinvolgerà completamente conoscendo
    il tuo modo di fare nelle cose che riguardano la collettività. Comunque noi saremo con te. Di nuovo auguri Luigi

Lascia un commento